Questo sito usa Google Analytics per raccogliere dati sull'utilizzo, in modo da offrire un'esperienza utente sempre migliore. Cliccando su "accetto", permetti di abilitare il tracciamento delle tue interazioni con IP anonimo su questo sito web. Potrai revocare il consenso in qualsiasi momento. Troverai l'impostazione dedicata nel pié di pagina di questo sito.

Cronofillers, Chernobyl – Cono d'Ombra II

Accompagnare con le immagini del presente il racconto di un futuro distopico

anno

2017

cliente

Cronofillers

area

musica

tag

Concept Album, Dystopia, hip hop

oggetto dell'attività

art direction

Leggi di più

Nel 2017 esce “Chernobyl – Cono d’Ombra II”, secondo album dei Cronofillers. 
Per loro abbiamo curato il packaging del cd, la comunicazione online e il merchandising.

Il disco è un concept album fantascientifico che racconta un futuro distopico: la Chernobyl del titolo non è la centrale nucleare, ma un’ipotetica città che ne ha ereditato il nome. Il nostro presente è il passato, rappresentato attraverso immagini distorte che mettono in risalto i lati più grotteschi dell’oggi, in particolare della cultura pop. Il tutto mischiato ai problemi delle metropoli contemporanee.

Chernobyl è anche un sito web: un collage interattivo composto da pezzi di video tratti dalle riprese del videoclip, porzioni dei testi delle canzoni e viste di Google Maps che vengono utilizzate come parti di un collage interattivo. Sul sito, le deformazioni che avevamo ricreato con Photoshop nelle immagini del libretto venivano create direttamente dal software di acquisizione immagini di Google Maps. Nelle immagini di Aleppo, ad esempio, i soldati presenti al picchetto appaiono digitalmente “mutati”, fornendo un’immagine ancora più forte. Allo stesso tempo, la vista attraverso Google Maps del reattore di Chernobyl rafforza il collegamento con la tragedia della centrale nucleare.

Continua a leggere: Que Bom! Immagine coordinata e naming