Questo sito usa Google Analytics per raccogliere dati sull'utilizzo, in modo da offrire un'esperienza utente sempre migliore. Cliccando su "accetto", permetti di abilitare il tracciamento delle tue interazioni con IP anonimo su questo sito web. Potrai revocare il consenso in qualsiasi momento. Troverai l'impostazione dedicata nel pié di pagina di questo sito.

Little John Magazine

Progetto editoriale a cura di parcodiyellowstone

anno

2015 - ongoing

area

culturale

tag

magazine, editorial, typography, layout

link

Leggi di più

Little John è un magazine di arti grafiche e culture varie ed eventuali nato nel corso del 2015 dall’incontro di un gruppo di grafici, giornalisti e artisti.
Nel magazine, vengono pubblicate illustrazioni, articoli, racconti, poesie, parabole, fumetti, complessi elaborati grafici, e qualunque espressione dell’estro individuale e collettivo.

Little John nasce così, con il suo primo volume Outlaw, il fuorilegge, e narra le gesta di grandiosi banditi, odierni e metropolitani, che si cimentano nel fare quello che in loro natura più gli si addice: ribellarsi giustamente a delle leggi tacitamente ingiuste.

Il secondo volume, 24/7, parla del lavoro. Di come nel mondo del 24/7, il lavoro sdegni e snobiliti l’uomo, deformandone i connotati della mente e le abitudini nei gesti; inghiottendolo in un loop di lavoro palpitante e autocelebrativo destinato presto a trasformarsi in ordinaria routine.

Con il terzo volume, si conclude la prima miniserie Di Little John.
Il titolo è: ‘Periferie’, e si parla di come il consumismo abbia inghiottito le città, divorandone gli spazi e gli accenni di diversità, spingendo questi lontano, ai margini, dove ancora respira fievole e tenace, la vita vera.
Periferia, non è solo nella città; c’è una periferia in ogni lontano: dalla cultura, dal potere, dalla presunta o reale vitalità.

Continua a leggere: Emergency: Dove l'Erba Trema